Breaking news
  1. Nuovo nome e nuova stagione: HCMV Hockey Varese
  2. I Mastini nel Villaggio Sportivo della Ecorun
  3. Maglie pre-gara all’asta per Fuck The Cancer
  4. Un grazie lungo un anno per la Prima Squadra
  5. I Mastini ci credono!

Varese domina ma Como si prende i tre punti

Risultati

Team1st2nd3rdTEsito
Mastini Varese2103Loss
Hockey Como2226Win

Riepilogo

I Mastini vanno sotto, risalgono, passano avanti. Poi pagano a caro prezzo tre errori

Nella serata d’esordio dei due nuovi stranieri del Varese, McGrath e Capannelli, i Mastini non trovano la vittoria sperata e forse anche meritata. Il 6 a 3 per i lariani appare sicuramente eccessivo. Il gioco è stato nei bastoni gialloneri per lungo tempo, la gabbia avversaria è stata sotto assedio, D’Agate ha retto benissimo, ma alla fine tre disattenzioni sono state pagate a caro prezzo e il Como esce dal ghiaccio con il bottino pieno.

Primo tempo a due facce e fortemente condizionato da 7 minuti di inferiorità numerica durante i quali i Mastini subiscono una doppietta del difensore Codebò, posizionato, in entrambe le occasioni, in attacco. L’inizio, però, è a tinte giallonere e Piroso si divora il vantaggio ben assistito da Capannelli. Poi McGrath prende 5 minuti di penalty box (seguito a ruota da Bertin con la penalità minore) e il Como cambia atteggiamento, trovando appunto la duplice marcatura.

Recuperata la parità numerica degli uomini in pista la partita assume una chiara chiave tattica che vede il Varese in costante proiezione offensiva. Piroso realizza una splendida rete scartando il portiere e depositando il disco in porta e qualche minuto dopo replica con un tocco sotto misura, splendidamente servito da Capannelli, bravo a condurre in avanti un’azione iniziata da capitan Vanetti in balaustra. Il finale di drittel rende D’Agate protagonista, a chiudere l’angolo prima su M. Borghi e poi su Caletti.

Nel primi minuti del secondo tempo non succede molto. I lariani difendono compatti davanti alla propria gabbia e il portiere D’Agate sventa alcuni tentativi di attacco. I più volitivi appaiono M. Borghi, Tilaro, Caletti e Cordin, ma il gol del vantaggio lo trova Piroso sugli sviluppi di una conclusione dalla distanza che viene ribattuta ma il 55 giallonero è un falco e insacca. Varese in vantaggio.

La traversa colpita da Tilaro nega il poker e un “paratone” di D’Agate sbarra la strada a M. Borghi. Il Como ha un paio di sussulti che graziano la retroguardia varesina, la quale però capitola due volte sul finale di periodo, prima con Xamin che, solissimo, infila una respinta di Muraro e poi con Marcati, ottimamente assistito da Re.

Il Varese subisce un’altra rete a inizio del terzo tempo, alla prima vera occasione per il Como: l’uscita ritardata di Muraro spalanca la strada a Majul che accompagna il puck nella porta sguarnita. I Gialloneri colgono un altro palo ed esaltano i riflessi di D’Agate, i cui compagni ripartono e approfittano, ancora una volta con l’uomo in più, di un disco vagante lasciato in zona gol.

Il Varese prova fino alla fine a ridurre lo svantaggio ma trova un portiere in serata di grazia.

La partita è stata godibile per merito di entrambe le formazioni. I Mastini hanno giocato bene, con trame fluide e gradevoli, ma il risultato è stato penalizzante nonostante un dominio territoriale ampio e per lunghi tratti costante.

Tra due giorni si scende nuovamente sul ghiaccio a Bressanone.

Mastini Varese  –  Hockey Como  36   (2:2   1:2   0:2)

07’27” (HC) Codebò (L. Formentini, Majul) PP1, 10’55” (HC) Codebò (Xamin) PP1, 11’33” (MV) Piroso, 15’11” (MV) Piroso (Capannelli, Vanetti), 32’34” (MV) Piroso (De Biasio, Vanetti), 38’44” (HC) Xamin (L. Formentini), 39’53” (HC), Marcati (Re, Majul), 41’58” (HC) Majul, 48’08” (HC) Xamin (Mqjul )PP1

MASTINI VARESE: 30 Muraro (90 Mordenti) 3 Schina, 4 McGrath, 9 A. Bertin, 22 E. Mazzacane, 37 Belloni, 44 De Biasio, 15 Caletti, 16 Vanetti, 17 Capannelli, 23 M. Borghi, 27 M. Mazzacane, 33 P. Borghi, 55 Piroso, 74 Tilaro. Coach: Matteo Malfatti

HOCKEY COMO: 24 D’Agate (30 Menguzzato), 3 Codebò, 10 D.M. D’Agate, 20 Cecere, 16 L. Formentini, 44 Taufer, 55 Re, 13 M. Formentini, 14 Asinelli, 22 Zordan, 23 R. Ambrosoli, 27 Marcati, 28 Paramidani, 29 Vola, 33 Xamin, 77 Majul, 88 Privitera. Coach: Massimo Da Rin