Breaking news
  1. Il ringraziamento del Presidente al termine della stagione
  2. Lettera di Andrea Longhi
  3. Varese: Gara 3 Quarti di Finale da ripetere
  4. I Mastini ripartono
  5. Playoff IHL al via dal 16 marzo

La prima semifinale è del Merano

Risultati

Team1st2nd3rdTEsito
HC Merano Pircher3126Win
Mastini Varese0033Loss

Riepilogo

I Mastini partono male. Subito sotto di due reti non riescono a risalire

Gara 1 al Merano e dopo questa sconfitta reso meno amara nell’ultimo terzo, per il Varese è bene subito pensare alla nuova sfida di Martedì. Sicuramente servirà un altro approccio, magari quello con cui i gialloneri hanno affrontato gran parte del terzo tempo, ben giocato, senza timori, senza paura e con convinzione dei propri mezzi.

Ambrosoli, Raimondi e Xamin le assenze tra i Mastini, Lo Presti l’unica mancanza del Merano.

Approccio aggressivo dei padroni di casa come sempre ci hanno abituato nelle partite contro la formazione giallonera. E’ in questa situazione che il Merano costruisce il vantaggio nei primi minuti. Dop0 120” il primo disco è già in porta, sospinto da Juscak che è pronto a raccogliere una deviazione di Tura. Dopo qualche minuto arriva il raddoppio di Pfoestl con una conclusione da lontanissimo che si infila a mezza altezza nella parte sinistra della gabbia. I Mastini tengono bene l’inferiorità numerica e dopo un avvio molto timido provano a risalire la corrente, producendo un paio di conclusioni insidiose respinte però da Tragust. Quando il Varese pare giocare meglio arriva la doccia fredda: la rete di Thaler a pochi secondi dalla prima sirena è fulminea: raccoglie un disco in posizione centrale, si gira rapidamente e segna una bellissima rete.

Nel secondo drittel si vede un Varese diverso, con un pizzico di grinta in più e ci sarebbero pure un paio di occasioni interessanti: una deviazione di Vanetti sotto porta è sfortunata perché il disco assume una traiettoria troppo alta e poco dopo è Gasparini che non aggancia un assist magico di M. Borghi. Bravo Tragust a bloccare su una conclusione di M. Mazzacane. La quarta rete del Merano giunge con un altro tiro dalla lunghissima distanza che, nel traffico, trova la porta. I gialloneri attaccano in maniera timida e il cambio della composizione delle linee non sortisce l’effetto sperato.

Nel terzo tempo Devèze mischia ancora le carte e la formula produce l’effetto sperato al minuto 44: bella l’azione iniziata da A. Bertin e proseguita da M. Borghi, scarico per Piroso che si aggiusta il disco, prende la mira e lo infila imparabilmente sotto la traversa. Al 47’09” i Mastini raddoppiano con A. Bertin che tocca un disco vagante da due passi, beffando Tragust. Sul più bello, Vanetti finisce in panca puniti ma i gialloneri giocano bene e tengono lontani gli avversari che però proprio sul finire della penalità colpiscono l’incrocio dei pali con una sassata dalla distanza. Il Varese alza la pressione e il Merano è costretto a difendersi. A 9’ dalla fine Tragust tiene a galla i suoi: tambureggiante azione del Varese che porta due volte M. Borghi alla conclusione, ma prima il gambale e poi il pattino del goalie impediscono la marcatura. Incredibile quello che succede al minuto 53: la palese irregolarità di un difensore meranese non è sanzionata e la pesante carica davanti alla gabbia delle Aquile è incredibilmente perdonata. Sulla ripartenza arriva la quinta rete. I Mastini protestano ma l’arbitro è inflessibile. La sesta marcatura è questione di pochi istanti. Il finale riserva la marcatura di M. Borghi: la botta di A. Bertin coglie la traversa, M. Borghi accomoda e Piroso appoggia in rete.

 

Merano  –  Mastini Varese    6 3  (3:0  1:0  2:3)

02’00” (M) Juscak (Gellon, Radin), 06’57” (M) Pfostl (Lombardi), 19’10” (M) Thaler (Mitterer, Platzer), 26’17” (M) O. Ahlstrom (Stablum, V. Ahlstrom), 44’24” (MV) Piroso (M. Borghi, A. Bertin), 47’09” (MV) A. Bertin (Piroso, Vanetti), 53’10” (M) O. Ahlstrom (V. Ahlstrom, Ansoldi), 54’20” (M) Thaler (Mitterer, Platzer), 18’55” (MV) Piroso (Borghi, Bertin)

MERANO: 34 Tragust (31 Marinelli), 6 Radin, 19 Beber, 26 Stablum, 10 Hellweger, 47 Pfoestl, 50 Borgatello, 60 Doliana, 12 Mitterer, 13 Gellon, 23 Lombardi, 61 Thaler, 63 Verza, 68 V.P Ahlstroem, 71 Ansoldi, 81 Juscak, 86 O.E. Ahlstroem, 93 Kobler, 94 Cassibba, 98 Platzer. Coach: Douglas Brian Mc Kay

MASTINI VARESE: 65 Tura (29 Bertin), 3 Schina, 8 A. Bertin, 22 E. Mazzacane, 31 Allevato, 44 De Biasio, 66 Payra, 90 Ilic, 9 Drolet, 13 Gasparini, 16 Vanetti, 18 Cordin, 23 M. Borghi, 27 M. Mazzacane, 32 P. Borghi, 54 Gherardi, 55 Piroso. Coach: Claude Devèze.