Breaking news
  1. Il ringraziamento del Presidente al termine della stagione
  2. Lettera di Andrea Longhi
  3. Varese: Gara 3 Quarti di Finale da ripetere
  4. I Mastini ripartono
  5. Playoff IHL al via dal 16 marzo

Vittoria di cuore dei Mastini contro il Pergine

Risultati

Team1st2nd3rdOTTEsito
Mastini Varese01113Win
Hockey Pergine Sapiens11002Loss
Vittoria per i Mastini Varese contro un Pergine coriaceo, compatto e difficile da affrontare.

Riepilogo

I Mastini ritrovano la vittoria all’overtime, in rimonta ed esaltando il pubblico di casa che tributa loro un doveroso saluto tra scroscianti applausi a fine gara.

Decide Franchini.

I Mastini vanno sotto, rimontano fino a trovare il pareggio, dominano letteralmente il terzo periodo e prolungano l’incontro all’overtime, dove Franchini sigla la vittoria. Il punteggio di 3 a 2 è indicativo di una sfida equilibrata, incerta, dove però i gialloneri hanno regalato ancora una volta l’inizio del match agli avversari, che ne hanno approfittato portandosi sul doppio vantaggio.

Primo tempo non certo bello da parte di entrambe le formazioni. I primi 3′ sono di studio e non accade praticamente nulla. Il primo sussulto è del Pergine con Tura che sbarra la via della rete a Buonassisi dopo un disco malamente perso da Franchini: passano 20″ e l’azione si ripete con protagonisti diversi. Nella “fotocopia” è Cecere a perdere il disco sulla blu dando il “via libera” a Viliotti che fredda il portiere dai 7 metri. I gialloneri iniziano pian piano a macinare gioco ma con poco costrutto. Quagliato è eccellente a ribattere su Franchini e su M. Borghi e quando non può nulla è salvato dal palo sul tocco ravvicinato di Piroso. I Mastini offrono agli avversari un’altra azione simile alla prima e Tura ripete la parata, ma questa volta con la pinza. Il Varese alza la pressione e gioca qualche minuto in costante assedio, ma trova poco la via del tiro in porta. Il finale di periodo è di marca biancorossa, ma la difesa giallonera difende bene, con Tura reattivo e attento in almeno tre occasioni.

L’occasione per pareggiare il match capita subito a inizio del secondo drittel quando si spalancano le porte per un contropiede che pone tre giocatori soli davanti a Quagliato ma la situazione non è sfruttata a dovere. I gialloneri spingono ma lo fanno con poca incisività e nel primo affondo ospite arriva il raddoppio di Lombardi al 23’18”. I Mastini pasticciano e soffrono le ripartenze delle Linci che fondano il loro gioco sui rapidi ribaltamenti di fronte, che non si rivelano però efficaci. Il Pergine, come anche nelle precedenti occasioni, costringe i varesini a giocare male, senza ritmo e con le idee offuscate. Lo spirito mastino viene incarnato da Odoni alla mezzora, quando l’attaccante numero 97 si fa carico di trasformare in rete una combinazione Asinelli – Vanetti superando con caparbietà e in bello stile un difensore e infilando il disco in porta. I gialloneri provano a insistere, ma in 4′ di superiorità numerica riescono a produrre solamente tre conclusioni, esaltando Quagliato nella respinta sulla botta di Ross Tedesco. La mole di gioco giallonera incrementa e migliora, ma il goalie avversario sbarra la strada, ben protetto dalla propria difesa.

Terzo tempo dall’inizio incerto da parte di entrambi i team. Il Varese è fortunato quando a botta sicura Buonassisi coglie il palo. Come spesso capita nello sport, gol sbagliato gol subito: è M. Borghi che si fa carico della rimonta al minuto 46″ e impatta la gara. I gialloneri premono e iniziano a prendere la mira, ma Quagliato trova ancora la protezione della propria difesa. M. Borghi manca la deviazione al volo su un bell’assist di Tedesco, poi ci provano Franchini, Odoni e Piroso ma il portiere biancorosso è abilissimo col pattino ad allontanare la minaccia. A 200″ dalla sirena la quaterna arbitrale sorvola su un netto gancio con bastone ai danni di Vanetti e poco dopo Perna scheggia la traversa con una bellissima conclusione dalla media distanza. Prima della terza sirena Tura toglie dalla porta il vantaggio ospite in una delle rarissime occasioni biancorosse di questo terzo drittel dominato dai padroni di casa.

Non bastrano i 60 minuti per decidere le sorti dell’incontro e si rendono necessari i minuti di overtime, ma non tutti, perchè dopo due tentativi di Borghi e Perna è Franchini che si sblocca e sigla la rete vincente dopo 1’45” di supplementare, innescando il tripudio giallonero.

Terzo tempo emozionante, tutto di cuore, grinta e determinazione, quasi commuovente, con il giusto tributo del pubblico che ha regalato ai gialloneri 5 minuti ininterrotti di applausi.

Ora c’è giusto un giorno per respirare. Sabato incombe la trasferta durissima di Torre Pellice.

Tabellino

Mastini Varese – Pergine 3 – 2 dts (0:1 1:1 1:0 OT 1-0)

3’59” (P) Viliotti, 23’18” (P) Lombardi (Valorz), 29’46” (MV) Odoni (Asinelli, Vanetti), 46’05” (MV) M. Borghi, 61’45” (MV) Franchini

MASTINI VARESE: 65 Tura (29 Bertin), 5 Re, 20 Cecere, 22. E. Mazzacane, 34 F. Borghi, 64 Lo Russo, 90 Ilic, 4 Perna, 6 Ross Tedesco, 12 Franchini, 16 Vanetti, 17 Andreoni, 19 Teruggia, 21 M. Mazzacane, 23 M. Borghi, 55 Piroso, 74 Asinelli, 88 Privitera, 91 Raimondi, 97 Odoni. Coach: Massimo Da Rin

PERGINE: 37 Qugliato (29 Nascimento), 2 Damin, 7 Reffo, 15 Marchesini, 21 Scalzeri, 24 Al. Ambrosi, 26 An. Ambrosi, 34 Franza, 10 L. Dall’Agnol, 22 Valorz, 23 Lombardi, 47 Buonassisi, 61 Sinosi, 77 Foltin, 82 Biasioni, 91 Viliotti. Coach: David James Rich