Breaking news
  1. Buon Varese, ma non basta: passa il Valdifiemme
  2. Matteo Malfatti fino a fine stagione con due innesti
  3. Varese alla ricerca di punti pesanti
  4. Varese prenditi il Qualification Round
  5. Varese-Appiano rinviata

Varese dominante contro Bressanone

Risultati

Team1st2nd3rdTEsito
Mastini Varese1225Win
HC Falcons Brixen Bressanone0000Loss

Riepilogo

Risultato rotondo e partita mai in discussione

Un 5 a 0 che fa esaltare il pubblico ma che rappresenta anche una buona iniezione di fiducia. Una sfida ben giocata dalla formazione di Barrasso, mai in discussione e con un punteggio che sarebbe potuto essere ancor più largo.

I giocatori interessati da infortuni sono sulla via del recupero anche se ancora non se ne conoscono i tempi con esattezza, ma il roster ormai è abituato a giocare anche per loro dimostrando la volontà di dare sempre qualcosa in più. Così è stato anche oggi, contro un Bressanone comunque ostico e difficile da affrontare.

La partita inizia con Varese che prova fin dalle prime battute a imporre un discreto ritmo e soprattutto a giocare con il baricentro spostato in avanti. Kosta è chiamato subito a intervenire respingendo un paio di conclusioni interessanti dalla media distanza. I Mastini costruiscono bene le loro azioni, riuscendo a creare qualche grattacapo agli avversari posizionati comunque bene in zona difensiva. Le occasioni sono costruite con criterio ed è emblematica la rete che sblocca il match: geniale intuizione di De Biasio che fornisce a Piroso un disco d’oro che è solo da spingere in rete.

Pochi istanti dopo arriva la reazione del Brixen, ma Pilon si supera con una tripla parata spegnendo sul nascere l’idea del pareggio altoatesino.

Il Brixen inizia il secondo periodo con una buona propensione offensiva anche se nei primissimi secondi è il Varese a sfiorare il raddoppio con due conclusioni che però terminano alte. Dopo aver lasciato sfogare i tentativi dei Falcons i gialloneri ripartono a macinare gioco e al 38’04” pervengono al raddoppio grazie ad un’incursione di P. Borghi, bravo a sfruttare un’incertezza difensiva degli avversari: la conclusione è secca e precisa.

Nel momento in cui il Bressanone avrebbe potuto riaprire l’incontro Pilon chiude lo specchio ancora una volta con una parata sontuosa. I Mastini rischiano pochissimo e da una personale iniziativa di Caletti arriva il tris, davvero magnifico: quando l’azione sembrava terminata, in mezzo a tre avversari si gira e spedisce il puck all’incrocio dei pali da posizione angolatissima.

Il terzo drittel è in chiaro controllo della formazione giallonera che trova ancora il modo di fare esultare il pubblico presente con le reti di M. Borghi e di Tilaro. Il numero 23 giallonero raccoglie un assist di Caletti e spedisce sotto l’incrocio, mentre il numero 74 si invola tutto solo e fa quello che qualche minuto prima non gli era riuscito.

Il prossimo impegno per i Mastini sarà a Cavalese contro il Valdifiemme.

 

Mastini Varese  –  Falcons Bressanone    5  –  0     (1:0  2:0  2:0)

 

15’26” (MV) Piroso (De Biasio, Bertin), 28’04” (MV) P. Borghi, 36’45” (MV) Caletti, 42’44” (MV) M. Borghi (Caletti), 55’28” (MV) Tilaro (M. Mazzacane)

MASTINI VARESE: 80 Pilon (9° Mordenti), 3 Schina, 9 A. Bertin, 22 E. Mazzacane, 5 Della Torre, 37 Belloni, 44 De Biasio, 8 Fornasetti, 15 Caletti, 23 M. Borghi, 27 M. Mazzacane, 29 Cordin, 31 Allevato, 32 P. Borghi, 55 Piroso, 74 Tilaro. Coach: Tom Barrasso

 

FALCONS BRESSANONE: 30 Kosta (49 Lederlechner), 8 Tauber, 13 Bona, 24 Laitner, 66 Baumgartner, 12 Pircher, 14 E.M. Hasler, 16 Di Schiavi, 20 Purdeller, 22 Kelder, 23Kostner, 39 Steiner, 41 Magro, 56 Nardon, 7 Demetz, 12 Pircher, 16 Di Schiavi, 20 Purdeller, 23 Kostner, 41 Magro, 44 Bergmeister, 56 Nardon. Coach: David Ross Di Schiavi