Cambiano le regole hockey ghiaccio per la stagione 2021-2022

La nuova stagione di IHL 2021-2022 avrà un nuovo regolamento, in quanto ci saranno tre nuove regole hockey ghiaccio che ora cerchiamo di illustrare. In sintesi, la prima regola sarà la più importante e sarà molto limitativa per i portieri. La seconda interessa il fuorigioco, mentre l’ultima riguarda la gestione degli ingaggi.

Trapezio del portiere o area del portiere

Dietro la porta compariranno due nuove linee oblique di colore rosso che andranno a comporre un trapezio tra la linea del medesimo colore di demarcazione del terzo e la balaustra. Si andrà quindi a delimitare uno spazio trapezoidale alle spalle del goalie, di dimensioni non particolarmente ampie. Quest’area identifica una superficie di gioco in cui il portiere potrà giocare il disco. Qualora l’estremo difensore dovesse giocare il puck al di fuori di questo spazio nella parte retrostante la gabbia, verrà punito con 2 minuti di penalità per ritardo di gioco che sconterà un giocatore di movimento.

Questa regola limita molto il movimento al portiere e dovrebbe favorire gli attaccanti, i quali sono più propensi ad attaccare quello spazio e a conquistarsi una possibilità di attacco in più, senza che il portiere possa giocare il puck (ad esempio fermandolo negli angoli). Lo scopo della regola è impedire al portiere di creare “ostruzionismo” interrompendo una possibile azione di gioco in attacco.

Altra variante di regolamento riguarda la possibilità del portiere di giocare ugualmente anche in caso di accidentale rottura del bastone, fintanto che non si ferma il gioco.

Fuorigioco volante o “linea tridimensionale”

La linea blu diventa virtualmente tridimensionale e si alza, altrettanto virtualmente verso l’alto. In questo caso, nelle situazioni in cui l’attaccante si pone a cavallo della linea per evitare di terminare in offside, non è costretto a tenere il pattino appoggiato sul ghiaccio. Anche se questo fosse in volo sopra la linea blu, il giocatore sarà considerato in gioco e quindi in posizione regolare, senza il bisogno di mantenere il contatto con il ghiaccio.

Anche questa regola è pensata per favorire le azioni di attacco e, in teoria, dovrebbe generare meno chiamate di offside, anche se sarà più difficile la valutazione della singola azione da parte del linesman.

Ingaggio in zona di attacco

A cambiare è anche l’ingaggio in zona di attacco. Sarà a favore dello spettacolo la scelta della normativa di giocare un ingaggio nel medesimo terzo in cui il disco esce di pista, anche se il tocco è stato effettuato dalla squadra che sta attaccando. In questo caso la formazione proiettata in azione offensiva potrà decidere il lato di face-off. Tale situazione si applica sicuramente a favore della squadra in powerplay e solo in occasione del primo ingaggio alla ripresa del gioco dopo che è stata comminata la penalità alla formazione avversaria.

Tali regole sono già in applicazione, ad esempio, nel campionato svizzero, ma sono state diramate dalla federazione internazionale e verranno anche applicate in NHL.

Questa è una sintesi dei cambiamenti più significativi che riguardano le regole dell’hockey ghiaccio. Si tratterà di capire meglio come verranno applicate dalla quaterna arbitrale, la quale sarà chiamata a modificare anche il loro stile di gestione della partita in base a queste situazioni. Anche le formazioni avranno sicuramente qualche possibilità in più in fase offensiva.

Vedremo come l’Italia recepirà queste nuove regole hockey ghiaccio che appaiono innovative e tendenti a favorire la formazione che sta giocando una fase di attacco.

Chi volesse approfondire potrà cliccare qui.