Il Varese Hockey ha vinto largamente l’amichevole pre campionato. Non è però sempre facile esordire, anche se si tratta di una sfida amichevole contro una formazione di categoria inferiore come la Valpellice Bulldogs (Division 1). Ieri sera i gialloneri hanno giocato con l’intento di mettere in pratica tutto ciò che fino ad ora è stato trasmesso loro dal coach Tom Barrasso.

Il match è terminato 8 a 2 a favore di Varese, frutto di una seconda ripresa in cui i Mastini hanno deciso di premere forte sull’acceleratore e instradare la partita nel migliore dei modi. Il parziale di 6 a 1 nella frazione intermendia ha certamente dato la cosiddetta mazzata agli avversari i quali si sono battuti con orgoglio e impegno, davanti a oltre 300 spettatori (tra cui anche diversi arrivati da Varese).

Quello che dei Mastini Varese ha colpito maggiormente lo si capisce osservando il tabellino: 8 reti tutte realizzate da giocatori diversi, con i difensori pronti a dare un contributo notevole sia in fase di assistenza che di realizzazione.

Infatti, ad aprire le marcature è stato Francesco De Biasio dopo 8 minuti. Subito il pareggio poco dopo, in situazione di inferiorità numerica per il Varese, si va al riposo.

Nel secondo drittel, tutto (o quasi) si sviluppa dopo la mezz’ora, quando i gialloneri, già in vantaggio di una rete (realizzata da Filippo Salvai), nel giro di 300 secondi infilano una cinquina: Caletti, Vanetti, Tilaro, Cordin, Papalillo. Prima della sirena arriva la reazione dei Bulldogs che superano Muraro.

Il terzo tempo si caratterizza solo per la rete di Payra realizzata con l’uomo in più.

I due nuovi portieri gialloneri si sono divisi la porta equamente e i nuovi giocatori stanno trovando i giusti inserimenti, specialmente i ragazzi che verranno “prestati” proprio dai padroni di casa alla formazione giallonera in seguito all’accordo di Farm Team. A tal proposito la società ringrazia la Valpe Bulldogs per la cordialità e l’accoglienza dimostrata.

Tornando a Varese i pensieri possono essere stati molteplici ma positivi. Sicuramente c’è tanto ancora da oliare, da sviluppare, da apprendere, ma l’impegno profuso sul ghiaccio da parte di tutti è stato di certo ciò che più di altro è balzato all’occhio in questi giorni. Era la prima partita dopo 6 mesi e dopo un paio di settimane di allenamento: da qui in avanti si può ancora migliorare tanto, già in vista dell’esordio di domenica prossima a Pergine (TN) per la prima giornata di campionato.

I Mastini Varese hanno giocato l’intero incontro con la maglia pre-gara che utilizzeranno durante la stagione prima di ogni partita, con la speciale “dedica” alla Fondazione Giacomo Ascoli e Fuck The Cancer. Terminato il campionato, un’asta verrà aperta proprio a scopo benefico a favore di questa associazione.