Francesco De Biasio rinnova il suo impegno in giallonero, insieme a Erik Mazzacane ed Edoardo Papalillo.

Ilic, invece, saluta Varese e lavorerà in Serbia

Il suo rinnovo era fondamentale vista la stagione disputata lo scorso campionato: Francesco De Biasio sarà ancora un baluardo della difesa giallonera. Con lui rinnovano Erik Mazzacane, mastino “doc” e autore nel campionato scorso di una stagione sicuramente buona e piena di interessanti spunti e Edoardo Papalillo.

La protezione del primo terzo di pista, quello più delicato, riparte da giocatori importanti che si mescoleranno a dei giovani, forti anche del sodalizio con la Valpellice Bulldogs.

Francesco De Biasio vanta esperienza “da vendere”, una mano ben calibrata e la capacità di essersi inserito alla perfezione nello spogliatoio, anche grazie ad una professionalità che può essere un insegnamento per tutti. Carattere grintoso, impegno encomiabile, disposto a lasciare sul ghiaccio anche l’ultima goccia di sudore: sicuramente alla sua ombra saranno molti coloro i quali potranno imparare qualcosa, in pista e fuori. I Mastini, infatti, hanno deciso di inserire comunque nel roster della prima squadra alcuni giovanissimi talenti del vivaio, dando loro la possibilità di allenarsi e di vivere l’atmosfera “dei più grandi”. Tra questi ci sarà anche Tommaso Mascioni, varesino dell’anno 2004 che è reduce da due stagioni con la Under 17, prima di Varese e poi di Pinerolo.

Prosegue la sua avventura in giallonero pure il ventitreenne Edoardo Papalillo, ragazzo nato e cresciuto nel settore giovanile giallonero.

Anche Erik Mazzacane sceglie ancora una volta la maglia giallonera, apprestandosi a vivere il suo 14° anno con la casacca dei Mastini. Ha iniziato nelle giovanili e sempre è stato tesserato per la società di Via Albani, dapprima ricoprendo il ruolo di attaccante, poi spostandosi indietro, in difesa. La sua duttilità è stata apprezzata durante la scorsa stagione, quando in alcune trasferte è stato spostato in avanti per completare le linee avanzate, sopperendo alle assenze del momento.

Il destino di Stefan Ilic, invece, pare proprio sia lontano da Varese. La sua scelta, almeno per questa stagione, è rimanere in Serbia nel suo Paese natale, dove potrà portare avanti nuovi progetti lavorativi e cogliere nuove opportunità in loco per la sua vita. Ringraziandolo per quanto ha dato ai Mastini (non solo come giocatore ma anche come istruttore di bambini per la fase di pattinaggio), rimarrà comunque “uno di noi” e lui va il nostro migliore augurio per il futuro.