Playoff in ritardo? Probabile.

Ieri sera si è tenuta la riunione online della AIHG che comprende tutte le società della IHL Italian Hockey League. L’obiettivo era decidere come muoversi in base alle recenti normative restrittive vigenti in Alto Adige che impediscono, anche alle società sportive partecipanti al campionato IHL di hockey su ghiaccio, di potersi allenare. In questo modo viene esclusa la possibilità di disputare gli incontri, nonosante si tratti di un campionato di carattere nazionale (C.O.N.I.).

Alla luce di quanto emerso, nulla di definitivo è stato deciso. L’intenzione preponderante è di attendere un allentamento di tale regolamentazioni in modo da poter ripartire tutti insieme in una data prossima al 9-13 marzo, dando così il via ai playoff, che sarebbero dovuti partire in questo fine settimana.

L’indicazione della Federazione è comunque quella di lasciare “libera” scelta sulla formula playoff, ferma restando una deadline. Questo termine è attualmente fissato per il 17 aprile. Quello che però è il principio vigente appare abbastanza chiaro. Non sarà possibile iniziare una serie playoff prima di aver terminato quella precedente. La politica è quella di attenderele società interessate e coinvolte da problemi di covid o bloccate da restrizioni locali. Alla luce di questi principi, pare plausibile l’idea di pensare una formula playoff da disputare al meglio delle 5 partite e non al meglio delle 7 come inizialmente previsto.

Di certo, però, ancora non c’è nulla in merito a questo. L’intenzione di tutti, e questa sì che è una certezza, è di portare a termine il campionato.