Una pista coperta a Varese consentirà gli allenamenti IHL e l’intera attività del Settore Giovanile

Ieri, 24 luglio, si è svolto un incontro tra l’Amministrazione Comunale e le diverse società sportive che ruotano intorno alla struttura del Palalbani per fare il punto della situazione relativamente al palaghiaccio e per capire le prospettive alla vigilia della nuova stagione.

Assente per impegni pregressi e precedentemente programmati il presidente Matteo Torchio, la società dei Mastini Varese era rappresentata da due membri del Consiglio di Amministrazione, nello specifico i Sigg.ri Farè e Mazza, da tempo inseriti nel mondo hockeystico varesino. Quest’ultimo, tra l’altro, per sua professione, ha quotidianamente a che fare con problematiche legate a impianti e strutture. I Mastini erano quindi sostenuti da persone competenti in materie tecniche e preposte ad affrontare gli argomenti in programma. Il presidente Torchio nel corso della giornata si è interfacciato più volte con i due membri gialloneri, i quali hanno poi relazionato sulla riunione avvenuta.

Da tempo i Mastini sono attivi per la pianificazione della nuova stagione sia in merito alle giovanili che per la Prima Squadra.

Dall’incontro di ieri è emersa la concreta possibilità di realizzazione in città di una pista di ghiaccio alternativa omologata e regolamentare nelle dimensioni, posata sotto una struttura coperta in modo da consentire il quotidiano svolgimento del piano allenamenti della formazione di IHL e di proseguire l’attività delle intere squadre giovanili senza incorrere in particolari disagi. La pista verrà realizzata dal Comune che già pare essersi interessato per la realizzazione dell’opera nei tempi più stretti possibili e compatibilmente con la preparazione dell’area.

Questa soluzione consentirebbe ai Mastini di poter “sbloccare” diverse caselle di un puzzle che da mesi si sta componendo, come già ribadito nel comunicato della settimana scorsa. I Mastini Varese si stanno muovendo da mesi, mantenendo costanti contatti con genitori, giocatori e sponsor, al fine di non sprecare tutto quanto di buono è stato fino ad oggi e costruito in questi anni.

Consapevoli dei sacrifici da sostenere, la società comunica di essere attiva su più fronti, ottimizzando le risorse e ricercandone di nuove per poter garantire, nonostante le difficoltà oggettive e burocratiche del momento, la possibilità di comporre una formazione IHL di livello e fornire alle famiglie e ai loro figli l’opportunità di riprendere il percorso hockeystico interrotto in seguito allo stop forzato causa Covid.

Potrebbe esserci la necessità di sostenere qualche sacrificio logistico nelle primissime settimane della nuova stagione a partire da settembre, poiché ancora non sappiamo la data esatta di approntamento della pista, ma abbiamo un impegno del Comune orientato a minimizzare i disagi. Prossimamente anche su questo aspetto ci arriveranno informazioni più chiare e precise dagli organi preposti.

Noi ci siamo, siamo Mastini e le difficoltà ci uniscono. Chiediamo ai giocatori, agli sponsor e soprattutto ai genitori dei nostri piccoli atleti, un poco di pazienza, ma anche la convinzione che insieme possiamo cercare di ottenere il massimo possibile e raggiungere gli obiettivi prefissati, che mai sono cambiati durante questi mesi.